regole frittura

Vademecum: 11 regole per una buona frittura

Leggendo qua e là e soprattutto facendo esperienza sulle mie pietanze e usando come cavie parenti ed amici sono giunto ad alcune conclusioni che potrebbero essere utili per chiunque voglia approcciarsi al fritto e non sbagliare. Poi si sa, tra un mesetto possiamo ritornare a mangiare qualcosina di più pesante.

Le 11 regole per una frittura perfetta

  1. Utilizzare sempre olio di oliva, ideale olio extravergine di oliva, perchè più resistenti alle alte temperature e quindi il rischio di perderne le proprietà nutrizionali è più basso
  2. Utilizzare delle padelle con bordi non troppo alti e squadrati, in ferro o acciaio. Inoltre in base alla pietanza da friggere scegliere dei diametri che permettano di utilizzare meno olio possibile ed ottenere un immersione quasi completa
  3. Gestire la fiamma per evitare che l’olio raggiunga temperature troppo elevate o troppo basse durante la cottura
  4. Mantenere temperature intorno ai 135° C per cibi umidi e di buona struttura (vegetali) per evitare che si crei la crosta esterna e l’interno non si cucini (es. le melanzane fritte per la parmigiana)
  5. Mantenere temperature più alte intorno ai 180° C per cibi piccoli che richiedono solo una rapida cottura evitando cosi che diventino completamente duri (es. patatine fritte, pesciolini)
  6. Utilizzare un mestolo forato in mancanza di cestello per estrarre il cibo dall’olio
  7. Utilizzare utensili di acciaio per girare il cibo nella padella per evitare che si attacchi
  8. Immergere il cibo nell’olio bollente evitando che ci sia presenza di acqua, e a temperatura ambiente in modo tale da non non abbassare la temperatura dell’olio
  9. Evitare di rinfrescare l’olio utilizzato per la frittura, specialmente se si intende friggere cibi differenti come pesce e verdure
  10. E’ possibile riutilizzare l’olio di frittura una seconda volta solo se si tratta di olio extravergine di oliva e se viene completamente depurato dei residui di cibo (filtrandolo)
  11. Far riposare la frittura su un tovagliolo assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Solo successivamente ove necessario salare il fritto

In conclusione vi lascio con un video per la prevenzione di rischi di incendi nelle cucine a causa del boil over. Quando l’olio si surriscalda tende a fuoriuscire dalla padella e incendiarsi a contatto con il fornello acceso. In queste situazioni evitate di gettare dell’acqua. Perchè ? Guardate il video

Riassunto
Le 11 regole per un'ottima frittura
Nome articolo
Le 11 regole per un'ottima frittura
Descrizione
Vademecum per eseguire una frittura perfetta. Consigli per evitare di cuocere cibi troppo grassi e bruciati
Autore

Elio Lacavalla Author

Elio Lacavalla con 12 anni di esperienza nel campo della ristorazione e 5 anni di esperienza nel settore web marketing. Un corso di sommelier di olio di oliva di secondo livello e tanta passione per la cucina ed il mangiare bene :-) Sito web: Prodotti tipici pugliesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *