come scegliere robot da cucina

Il robot da cucina: le principali funzioni

Sebbene tu abbia in famiglia o conosca una donna di altra generazione, abituata a cucinare con la sola forza di braccia e mani, devi ammettere che i tempi sono cambiati.

È difficile occuparsi della casa e ancor di più dell’alimentazione corretta della famiglia, quando non ne hai più il tempo. Premettendo che i cibi preparati in casa sono un toccasana in rapporto a quelli industriali, che si rivelano dannosi per tutto l’organismo (a cominciare da quello dei bambini), bisogna trovare una soluzione. Ridurre il tempo per cucinare da te.

Frutta e verdura, si sa, non devono mancare in una dieta attenta alla salute. Ma spesso i più piccoli tendono a non gradirle. Se non hai ancora provato un’alternativa, c’è il robot da cucina che può frullarle ed in pochi secondi la miscela è pronta.

Se non sei abituato a creare nuove ricette, molti robot da cucina hanno anche un libro di istruzioni che ti spiega come operare e quali ingredienti inserire. Il frullatore è una delle tante funzioni che il robot può mettere in atto. Mentre, se gradisci ricavare solo il succo degli alimenti, puoi utilizzare la centrifuga.

Poi, diciamocelo, a parte la minore quantità di tempo nel realizzare una simile merenda, è da contare che senza il robot da cucina sarebbe impossibile prepararla.

Fra i vari accessori che ritrovi nel tuo robot al momento dell’acquisto, ci sono anche quelli capaci di tritare, affettare, sminuzzare, mescolare, spremere e, pensa, perfino cuocere per te. Il movimento planetario, inoltre, permette di evitare che ingredienti non impastati restino sul fondo.

come scegliere robot da cucina

Come scegliere il modello del tuo robot da cucina?

È chiaro che dipende sempre dal modello scelto in base alle tue esigenze. A seconda dello spazio che hai riservato per il tuo robot in cucina, vicino alla presa elettrica o nel pensile, se non hai bisogno di tenerlo sempre a disposizione, si scelgono le sue dimensioni.

È importante anche considerare il numero dei componenti della famiglia e gli accessori che pensi ti servirebbero maggiormente. Infine devi scegliere il tuo robot controllando velocità e potenza del motore e la tecnologia di sicurezza (che consente di tenerlo attaccato alla corrente senza pericolo).

Puoi aiutarti nel confronto dei diversi modelli sul comparatore Robot da Cucina. Continua a leggere questa guida per capire tipologie e funzionalità.

Tipologie di robot da cucina

Prima di decidere la marca, devi essere sicuro della tipologia che ti interessa acquistare.

Anche perché i costi (che vanno dai 30 ai 3000 euro) ti invitano a pensar bene alla tua scelta.

Possiamo distinguere tre tipi di robot da cucina. Ci sono i Kitchen Machine che mettono in atto le più molteplici funzioni tra quelle prima elencate. Sono capaci di gestire cibi caldi e cibi freddi e di cuocerli tradizionalmente o al vapore. Insomma, puoi lasciare al tuo robot tutti i lavori più stancanti e farti da lui aiutare pur mantenendo la salubrità dei tuoi pasti.

Questo tipo di robot è piuttosto ingombrante, ma è anche ovvio per le capacità che

possiede. A seconda della marca scelta, può arrivare anche a 2000 euro. Ma si proporrà di essere il tuo alleato in cucina per davvero molto tempo.

Abbiamo poi i Food Processor con forma sviluppata in verticale che occupano meno spazio rispetto alla tipologia precedentemente spiegata. Questi ti possono far compagnia in cucina, vicino alla presa elettrica, sempre pronti a soddisfare esigenze impreviste (spremere un’arancia prima di scappare a lavoro, tritare un ingrediente per realizzare una veloce torta per la colazione, cuocere una quantità modesta di cibo o ancora mixare ed affettare). Questi hanno prezzi meno alti e sono comunque efficienti e gradevoli se scegli il design che più ti piace.

Infine abbiamo le Impastatrici, robot stavolta dediti alla sola funzione di impastare. Sono dette anche planetarie per il girare delle loro spatole nel recipiente. Esse si presentano molto utili se ti serve quell’unica funzione. Dunque non sei costretto a comprare un robot completo di tutti gli strumenti. Preparare per esempio il pane non sarà più così difficile e montare non sarà faticoso con l’uso della frusta. Anche in questo caso hai la possibilità di scegliere il colore che più gradisci o fa pendant con il resto della stanza.

Un robot per stimolatore di creatività

È vero che spesso la manualità ci rende meno pigri ed è sempre un’alternativa in occasioni particolari. Ciò non toglie che la presenza di un robot nella tua cucina ti dia la tranquillità che questo possa intervenire in qualunque momento, che ti possa tritare una carota in un paio di secondi invece che un minuto.

Ed in cambio chiede solo un’adeguata pulizia che sia attenta ai suoi punti fragili o elettronici, che non devono essere bagnati. Richiede solo, com’è anche ovvio, che lo utilizzi con un certo riguardo.

Dopo tali piccole accortezze, non c’è bisogno che ti tiri indietro per utilizzarlo, perché se pensi che avresti potuto farne a meno (certo l’uomo non ha bisogno di un robot per sopravvivere!), tenendolo in quell’angolo della cucina presto ti accorgi di quante cose puoi divertirti a fare ora che non sei più solo.

Se c’è qualcuno che poi vorrà unirsi al lavoro tanto meglio. Il tuo robot rende la cucina solo più varia e quattro mani (e, perché no, anche di più!) non fanno altro che aumentare il piacere che quella preparazione, che nel profondo resta quella tradizionale “fatta in casa”,

porta con sé. Salutare per chi la consuma e dilettevole per chi la produce (specie se c’è qualcosa che ti incentiva a unirti a degli amici per cucinare e vi fa compagnia con qualche rumore in più).

In fondo, a parte qualunque strumento tritatutto, sei tu a possedere capacità creativa, che necessita solo di essere attivata. Ecco perché un tasto ON del tuo compagno elettronico può mettere in moto la tua fantasia e, nello stesso istante, renderla realtà.

Riassunto
Robot da cucna
Nome articolo
Robot da cucna
Descrizione
COome scegliere un robot da cucina? Impastatrici, planetarie e food processor

Elio Lacavalla Author

Elio Lacavalla con 12 anni di esperienza nel campo della ristorazione e 5 anni di esperienza nel settore web marketing. Un corso di sommelier di olio di oliva di secondo livello e tanta passione per la cucina ed il mangiare bene :-) Sito web: Prodotti tipici pugliesi

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *